martedì, Giugno 25, 2024

Serpenti velenosi in tutto il mondo

-

I serpenti velenosi rappresentano una categoria affascinante di rettili, che hanno catturato l’attenzione dell’uomo lungo tutta la storia a causa dei pericoli che presentano per gli esseri umani. Questi rettili si distinguono per la presenza delle ghiandole velenifere e dei denti specializzati nell’iniettare il veleno nella loro preda o in caso di minacce. In diverse regioni del mondo, si trovano numerose specie di serpenti velenosi, ognuna con caratteristiche uniche e veleni diversi.

I serpenti più velenosi al mondo

Cobra reale (Ophiophagus hannah)

  • Lunghezza: Può raggiungere oltre i 5 metri.
  • Habitat: Si trova nelle foreste tropicali e nelle savane dell’Asia del Sud e del Sud-Est.
  • Veleno: È nota per il suo veleno estremamente tossico e la grande quantità che può iniettare con un singolo morso.
  • Comportamento: La Cobra reale è riconoscibile per la sua postura minacciosa, con la testa alta durante l’attacco.
  • Dieta: Si nutre di mammiferi, uccelli e altri rettili.
  • Impatto sull’uomo: Il suo morso può essere fatale in assenza di un trattamento medico adeguato.

Vipera con sorno (Bitis nasicornis)

  • Aspetto: Ha un colore variabile, dal marrone al grigio, con strisce a forma di V sulla schiena.
  • Lunghezza: Raggiunge circa 50-70 centimetri di lunghezza.
  • Habitat: Vive nelle regioni aride e desertiche del Sudafrica.
  • Veleno: Ha un veleno potente, ma i morsi sono rari e la letalità per gli esseri umani è bassa.
  • Corno: La sua caratteristica distintiva è la presenza di un corno corto sul muso, da cui deriva il nome.
  • Dieta: Si nutre di roditori e altri piccoli animali.

Taipan dell’entroterra (Oxyuranus microlepidotus)

  • Lunghezza: È uno dei serpenti velenosi più lunghi, può superare i 3 metri.
  • Habitat: Si trova all’interno dell’Australia, nelle regioni secche e desertiche.
  • Veleno: Possiede uno dei veleni di serpente più potenti al mondo, capace di uccidere un uomo in meno di un’ora.
  • Comportamento: Di solito è evitato dagli esseri umani, ma può diventare aggressivo quando si sente minacciato.
  • Dieta: Si nutre di roditori e altri piccoli mammiferi.
  • Impatto sull’uomo: Il suo morso può essere fatale in assenza di un trattamento medico d’urgenza.

Vipera dal naso corto (Echis spp.)

Vipera dal naso corto (Echis spp.)

Fonte foto

  • Aspetto: Questa specie di vipere ha un aspetto compatto, con scaglie che formano un modello caratteristico a “naso corto” sulla testa.
  • Lunghezza: La lunghezza varia a seconda della specie, ma la maggior parte raggiunge tra i 30 e i 60 centimetri.
  • Habitat: Si trovano in zone secche, desertiche e cespugliose dell’Africa, del Medio Oriente e dell’Asia del Sud.
  • Veleno: Hanno un veleno meno potente rispetto ad altri serpenti velenosi, ma il loro morso può essere doloroso e causare gravi complicazioni se non viene trattato rapidamente.
  • Comportamento: Sono serpenti aggressivi e nervosi, che preferiscono nascondersi e evitare il contatto con gli esseri umani.
  • Dieta: Si nutrono di roditori e altri piccoli animali.

Mamba nera (Dendroaspis polylepis):

  • Aspetto: Il Mamba nero è un serpente snodato, di colore nero, con bocca e interno della bocca intensamente neri.
  • Lunghezza: Può superare i 4 metri di lunghezza, essendo uno dei serpenti velenosi più grandi dell’Africa.
  • Habitat: Vive nelle foreste e savane dell’Africa subsahariana.
  • Veleno: È noto per il suo veleno estremamente tossico e per essere uno dei serpenti più veloci al mondo.
  • Comportamento: Il Mamba nero è molto aggressivo e può attaccare rapidamente in caso di minaccia.
  • Dieta: Si nutre di uccelli e piccoli mammiferi.

Taipan costiero (Oxyuranus scutellatus)

  • Lunghezza: Raggiunge lunghezze di oltre 2 metri.
  • Habitat: Vive nelle regioni costiere e nelle foreste tropicali dell’Australia e della Nuova Guinea.
  • Veleno: Possiede un veleno molto tossico e è considerato uno dei serpenti più velenosi al mondo.
  • Comportamento: In genere è evitato dagli esseri umani, ma può diventare aggressivo in situazioni di stress o minaccia.
  • Dieta: Si nutre di roditori e altri piccoli animali.
  • Impatto sull’uomo: Il suo morso può essere fatale in assenza di un trattamento medico d’urgenza.

Vipera morta (Acanthophis spp.)

  • Aspetto: La Vipera mortale ha un aspetto simile ai serpenti corallo, con colori vivaci e strisce caratteristiche sul corpo.
  • Lunghezza: La lunghezza varia a seconda della specie, ma la maggior parte raggiunge tra i 50 e i 100 centimetri.
  • Habitat: Questi serpenti si trovano in Australia e Nuova Guinea, nelle zone umide e nelle foreste tropicali.
  • Veleno: Hanno un veleno meno potente rispetto ad altri serpenti velenosi, ma il loro morso può causare gravi complicazioni.
  • Comportamento: Sono serpenti notturni e vivono solitari, evitando il contatto con gli esseri umani.
  • Dieta: Si nutrono di piccoli vertebrati come topi e lucertole.

Vipera Russell (Daboia russelii)

  • Aspetto: La Vipera Russell ha una colorazione variabile, dal marrone al grigio, con strisce a zigzag sulla schiena.
  • Lunghezza: Può raggiungere circa 1,2 metri di lunghezza.
  • Habitat: Si trova in Asia del Sud e del Sud-Est, in una varietà di habitat, dalle foreste alle pianure.
  • Veleno: Ha un veleno abbastanza tossico ed è responsabile di un numero significativo di morsi di serpente nella sua regione.
  • Comportamento: È un serpente aggressivo e può attaccare rapidamente in caso di minaccia.
  • Dieta: Si nutre di roditori e altri piccoli animali.

Mamba verde (Dendroaspis angusticeps):

  • Aspetto: Il Mamba verde ha un aspetto sottile e cilindrico, con un colore verde intenso.
  • Lunghezza: Può raggiungere oltre i 2 metri di lunghezza.
  • Habitat: Vive nelle foreste e nelle savane dell’Africa orientale e centrale.
  • Veleno: È conosciuto per il suo veleno estremamente tossico e per l’agilità nella caccia.
  • Comportamento: È un serpente veloce e aggressivo, che può diventare molto pericoloso in caso di attacco.
  • Dieta: Si nutre di uccelli e piccoli mammiferi.

Cobra monocellulare (Naja kaouthia):

  • Aspetto: La Cobra monocellulare ha un aspetto tipico delle cobra, con un cappuccio largo e colori variabili, dal marrone al grigio.
  • Lunghezza: Può raggiungere circa 1,5 metri di lunghezza.
  • Habitat: Vive nelle zone forestali e umide dell’Asia meridionale e del sud-est.
  • Veleno: Ha un veleno tossico, ma i suoi morsi sono raramente fatali per gli esseri umani.
  • Comportamento: È un serpente piuttosto aggressivo e può adottare posizioni minacciose quando si sente provocato.
  • Dieta: Si nutre di roditori e altri piccoli animali.

Dove vivono i serpenti più velenosi del mondo

Dove vivono i serpenti più velenosi del mondo

Fonte foto

I serpenti più velenosi del mondo vivono in varie regioni e habitat in diverse parti del mondo. Ecco alcuni esempi di aree in cui è possibile trovare specie di serpenti estremamente pericolosi:

  • Australia: L’Australia ospita alcuni dei serpenti più velenosi del mondo, come il Taipan costiero e il Taipan dell’entroterra. Questi serpenti vivono nelle regioni secche e desertiche dell’interno del continente, così come nelle foreste tropicali delle zone costiere.
  • Africa: L’Africa è nota per una varietà di specie di serpenti velenosi, inclusi il Mamba nero e il Mamba verde, che vivono in diverse regioni dell’Africa subsahariana. Specie come la Vipera Russell possono anche essere trovate in regioni dell’Asia meridionale.
  • Asia: L’Asia ospita numerose specie di serpenti velenosi, tra cui il Cobra reale, il Cobra monocellulare e la Vipera Russell, che si trovano in varie parti dell’Asia meridionale e del sud-est.
  • America del Sud: In America del Sud, è possibile trovare specie pericolose come il Cobra corallo o il Bothrops, conosciuto anche come “fer-de-lance”. Questi serpenti si trovano in regioni tropicali e foreste.
  • America del Nord: In America del Nord, ci sono anche alcune specie di serpenti velenosi, come il Crotalus (serpenti a sonagli), che vivono in zone aride e desertiche del Messico e del sud degli Stati Uniti.

Come proteggersi dai serpenti velenosi?

  • Imparare ad identificare le specie di serpenti nella tua zona: Conoscere le specie di serpenti locali è il primo passo per proteggersi. Essere consapevoli delle specie velenose nella zona consente di adottare ulteriori misure precauzionali.
  • Indossare calzature adeguate: In aree con presenza di serpenti velenosi, è consigliabile indossare stivali o calzature chiuse che coprano completamente i piedi. Ciò può proteggere dai morsi accidentali.
  • Utilizzare pantaloni lunghi: Indossare pantaloni lunghi e una camicia a maniche lunghe per coprire più pelle possibile. Questo riduce l’esposizione della pelle alle punture.
  • Usare una torcia nelle zone buie: Se ci si trova in un’area in cui potrebbero essere presenti serpenti, utilizzare una torcia per illuminare il percorso durante la notte e evitare di calpestare i serpenti.
  • Non mettere le mani in luoghi nascosti o non visti: Quando si prendono oggetti da mucchi di legna, sotto le pietre o da altri luoghi nascosti, utilizzare un oggetto lungo o una pertica per spostarli, invece di infilare direttamente la mano.
  • Stare attenti a suoni e movimenti: Mentre si cammina o si lavora all’aperto, prestare attenzione a suoni e movimenti insoliti che potrebbero indicare la presenza di un serpente. Mantenere una distanza di sicurezza ed evitare di avvicinarsi troppo.
  • Evitare di avvicinarsi ai serpenti: Non cercare di avvicinarsi ai serpenti in natura o di toccarli. Mantenere una distanza di sicurezza e osservare da lontano.
  • Conoscere le prime cure: In caso di morso di serpente, conoscere le prime cure è essenziale. Cerca di mantenere l’area morsa al livello del cuore, immobilizzare il membro morso e cercare assistenza medica d’urgenza il prima possibile.
  • Evitare di avvicinarsi ai nidi di serpenti: Non cercare di toccare o disturbare i nidi di serpenti, poiché possono diventare aggressivi per proteggere i loro piccoli.
  • Essere consapevoli dell’ambiente circostante: Durante escursioni o passeggiate nella natura, essere consapevoli dell’ambiente circostante e rispettare le normative locali per evitare incontri con serpenti velenosi.

Cosa fare quando sei stato morso da un serpente velenoso?

Cosa fare quando sei stato morso da un serpente velenoso?

Fonte foto

Il morso di un serpente velenoso può essere estremamente pericoloso e richiede un intervento medico immediato. Se sei stato morso da un serpente velenoso, segui immediatamente questi passaggi:

  • Mantieni la calma: È importante rimanere il più calmi possibile. Più lento batte il cuore, più lentamente il veleno si diffonderà nel corpo.
  • Immobilità del membro morsicato: Se il morso è avvenuto su un arto (mano o piede), cerca di immobilizzarlo per ridurre la circolazione del sangue e la diffusione del veleno. Puoi usare una fascia o una sciarpa per immobilizzare l’arto, ma non stringere troppo per evitare di compromettere ulteriormente il flusso sanguigno.
  • Mantieni il membro morsicato al livello del cuore: Se possibile, solleva il membro morsicato in modo che sia al livello del cuore o più in alto. Ciò può contribuire a ridurre la diffusione del veleno nel corpo.
  • Non cercare di spremere il veleno: Evita di cercare di spremere il veleno dal morso con le mani o con l’ausilio di dispositivi. Questo potrebbe peggiorare la situazione.
  • Non utilizzare tagli o sali: Evita di fare tagli o applicare sale sulla zona del morso. Queste azioni non aiutano e possono causare infezioni.
  • Evita l’alcol: Evita di consumare alcol, poiché questo potrebbe accelerare la diffusione del veleno nel corpo.
  • Non applicare ghiaccio: Non applicare ghiaccio sulla zona del morso, poiché ciò potrebbe peggiorare i tessuti interessati.
  • Tieni un diario: Se possibile, cerca di osservare e registrare le caratteristiche del serpente, come il colore, le dimensioni e i modelli, per aiutare il personale medico a fornire il trattamento appropriato.
  • Cerca assistenza medica d’urgenza: Il morso di un serpente velenoso è un’emergenza medica e devi recarti il più velocemente possibile al più vicino ospedale o a un’unità medica con esperienza nel trattamento dei morsi di serpente. Il personale medico sarà in grado di somministrare il trattamento con l’antiveleno adeguato e fornire ulteriore assistenza medica.
  • Non prendere farmaci senza la raccomandazione di un medico: Non assumere farmaci o sostanze per cercare di trattare il morso di serpente senza la raccomandazione di un medico. Il trattamento richiede l’amministrazione di un antiveleno specifico e la gestione dei sintomi associati.

L’antidoto per il morso di serpente

L’antidoto per il morso di serpente velenoso è noto come antiveleno o siero anti veleno. Questo è un trattamento specifico che contiene anticorpi prodotti dal sangue di animali, di solito cavalli o pecore, che sono stati precedentemente esposti al veleno del serpente in questione. Gli anticorpi anti veleno si legano al veleno del serpente e lo neutralizzano, riducendo gli effetti tossici sul corpo umano.

È importante notare che esistono diversi tipi di antiveleno per diverse specie di serpenti velenosi, poiché i veleni possono variare notevolmente tra le specie. Pertanto, è cruciale somministrare un antiveleno specifico per il serpente che ha morso la persona.

Antiveleno deve essere somministrato da personale medico qualificato, preferibilmente in un ambiente ospedaliero o in una clinica specializzata nel trattamento dei morsi di serpente. Più rapidamente viene somministrato, più è efficace nella neutralizzazione del veleno e nella riduzione delle complicazioni.

È importante cercare immediatamente assistenza medica d’urgenza dopo un morso di serpente velenoso e informare il personale medico sulla specie di serpente che ti ha morso e su ogni altro dettaglio rilevante per ricevere il trattamento adeguato con l’antiveleno.

I serpenti velenosi rappresentano una categoria affascinante e, allo stesso tempo, pericolosa di rettili che si sono evoluti in diverse parti del mondo, adattandosi a una varietà di ambienti ed ecosistemi. Questi serpenti sono noti per il loro veleno letale e per la loro abilità di cacciare e difendersi. Sebbene incontrare un serpente velenoso possa essere spaventoso, è importante essere consapevoli della loro presenza in alcune regioni e adottare misure di precauzione adeguate per proteggersi. Nel caso di morsi di serpente velenoso, la ricerca immediata di assistenza medica e l’amministrazione dell’antiveleno specifico possono fare la differenza tra la vita e la morte. La conoscenza e il rispetto delle regole di sicurezza nelle aree in cui vivono questi serpenti possono contribuire a prevenire incidenti sfortunati e a preservare queste affascinanti creature nel loro ambiente naturale.

Storie correlate