mercoledì, Aprile 24, 2024

Metodi efficienti per ottenere un avocado maturo

-

Esistono numerose modalità per ottenere un avocado maturo. Spesso, a causa della frenesia nel supermercato o della fretta, acquistiamo un avocado che non può essere consumato immediatamente. Per questo motivo, capita di rimanere senza idee quando non possiamo utilizzarlo nel momento in cui lo abbiamo acquistato.

Nei supermercati o nelle catene di negozi più grandi, si trovano frutti non del tutto maturi sugli scaffali, poiché questi presentano una maggiore resistenza e non si deteriorano immediatamente.

Quando si desidera acquistare frutti esotici maturi, spesso si acquistano a un prezzo molto più elevato, talvolta anche il doppio.

Tuttavia, i consumatori devono sapere che possono ottenere un avocado maturo attraverso metodi molto semplici, direttamente a casa propria.

Informazioni sul frutto dell’avocado

Il frutto dell’avocado è originario del Messico ed è un frutto con un solo seme, chiamato “pietra”. L’avocado ha la forma di una pera o di un uovo e la sua consistenza può essere associata a quella del burro.

Grazie all’alto contenuto di vitamine e minerali, è considerato un frutto essenziale per l’organismo umano, in quanto è molto nutriente.

Inoltre, il frutto dell’avocado è povero di grassi saturi ma ricco di grassi sani, il cui consumo contribuisce al corretto funzionamento dell’organismo. Questo contenuto di grassi “buoni” riduce il processo di decomposizione dei carboidrati, contribuendo a mantenere il livello di zucchero nel sangue entro i normali parametri.

Dal punto di vista organolettico, il frutto non è dolce o salato, ma ha un sapore neutro. Può essere associato a numerosi ingredienti dal sapore forte (piccanti, amari, salati).

I benefici del frutto dell’avocado

I benefici del frutto dell'avocado

La cucina moderna ha scoperto la versatilità di questo frutto e ha integrato o adattato numerose ricette grazie al suo aroma intenso e al sapore delicato.

Le opinioni sul gusto di questo frutto sono divise, ma nessuno può negare i benefici che l’avocado ha sulla salute dell’organismo umano.

Quando è perfettamente maturo, l’avocado ha una consistenza cremosa o oleosa, grazie al suo alto contenuto di grassi monoinsaturi. Inoltre, l’avocado è un elisir di vitamine e minerali che supportano l’organismo in molti modi. È benefico per:

  • il sistema digestivo e la regolazione del transito intestinale grazie al suo alto contenuto di fibre;
  • il sistema immunitario grazie al suo contenuto di vitamine e minerali;
  • il sistema osseo grazie al suo contenuto di potassio;
  • il sistema cardiovascolare grazie al suo contenuto di rame;
  • la pelle e la vista grazie agli antiossidanti carotenoidi e fitosteroli;
  • il sistema nervoso grazie al suo contenuto di acido folico che previene il rischio di ictus.

La polpa del frutto contiene sostanze antibiotiche che combattono le malattie della pelle e le infezioni da E. Coli. Inoltre, rappresenta un tonico benefico per coloro che svolgono attività intellettuali.

Avocado maturo – importante contenuto di vitamine e minerali 

L’avocado è un frutto miracoloso che contiene numerose vitamine e minerali essenziali per l’organismo umano. Tra le più importanti, si possono citare:

  • complesso di vitamine del gruppo B – ha numerosi benefici per il sistema nervoso;
  • vitamina C – aiuta a sviluppare un sistema immunitario forte e resistente;
  • vitamina A – aiuta a rafforzare le ossa e sviluppare l’acuità visiva;
  • vitamina D – garantisce la conservazione del calcio nelle zone problematiche e contribuisce alla remineralizzazione delle ossa;
  • vitamina K – supporta la coagulazione del sangue;
  • vitamina E – ha un ruolo importante nello sviluppo del sistema vascolare.
  • calcio – è importante sia per le ossa che per i muscoli;
  • rame – è essenziale per le pareti dei vasi sanguigni ed è anti-infettivo a livello dell’organismo;
  • ferro – è necessario per il normale funzionamento del cervello e sostiene il sistema immunitario migliorando l’attenzione e la memoria;
  • fosforo – è importante per rinforzare i denti e fondamentale per mantenere l’energia per un periodo più lungo;
  • magnesio – agisce a livello del sistema cardiovascolare e mantiene i reni nei normali parametri.

Inoltre, l’avocado contiene poche calorie, quindi può essere consumato in qualsiasi momento della giornata. Due cucchiai di avocado contengono solo 50 calorie. Inoltre, l’avocado ha un basso contenuto di colesterolo, zucchero e sodio, quindi può essere consumato anche dai diabetici.

Mezzo avocado o addirittura un avocado intero rappresentano una quantità sufficiente per il consumo. È importante tenere conto del proprio organismo e delle eventuali patologie che si hanno. Il frutto contiene molte calorie (tra 200 e 300) e può essere dannoso se consumato in quantità eccessive.

Olio di avocado – Benefici per l’organismo

Olio di avocado - Benefici per l'organismo

L’olio di avocado contiene una grande quantità di minerali, nutrienti e vitamine, ed è utilizzabile in molte attività. Si trova sia nei prodotti cosmetici che per cucinare, ma è un prodotto abbastanza costoso, con un prezzo che può arrivare fino a 25 lei per 100 ml. Tuttavia, i benefici di questo olio sono numerosi e può essere utile in molti aspetti che riguardano il miglioramento dell’aspetto fisico.

Ad esempio, in Francia, l’olio di avocado è considerato un medicinale a causa degli effetti positivi che ha sull’artrite.

È noto che l’avocado contiene una grande quantità di grassi sani e sostanze essenziali per l’organismo come la tiamina, la vitamina A e la riboflavina (vitamina B). Per questo motivo, l’olio di avocado è una scelta salutare sia per uso interno che esterno, medicinale o semplicemente per cucinare.

L’olio di avocado per cucinare viene ottenuto mediante spremitura a freddo perché conserva il gusto, il colore e le proprietà.

È facile da integrare in una dieta e può essere utilizzato in diverse zuppe e insalate. L’olio di avocado ha numerosi benefici per l’organismo umano. Tra questi, possiamo menzionare:

  • il controllo del livello di colesterolo;
  • la prevenzione delle malattie cardiovascolari;
  • il mantenimento della glicemia entro limiti normali;
  • la prevenzione della parodontosi;
  • la prevenzione del cancro al colon e al seno.

Scegliere un avocado maturo

Scegliere un avocado maturo

Per scegliere un avocado maturo, è importante prestare attenzione alla buccia. Essa può fornirci informazioni preziose sul contenuto del frutto.

  • Avocado verde e duro: in questa forma, il frutto non può essere consumato. Ha una consistenza dura e un sapore poco aromatico. In questo caso, sono necessari più giorni (tra 4-7) per renderlo adatto al consumo.
  • Avocado nero, a tratti con macchie verdi: in questa variante, il frutto è ben maturo. Il colore deve essere verde scuro verso il nero, ma non completamente nero. La consistenza della polpa è cremosa, gialla al centro, con bordi verdi e il nocciolo è facilmente estratto.
  • Avocado nero, con la buccia macchiata: in questa forma, è meglio non comprarlo/consumarlo. Si distingue per la buccia secca e striata e, se premuto, lascia segni sulla buccia. C’è una buona probabilità che la polpa contenga parti marroni, il che rende il sapore amaro.
  • Buccia liscia: questa variante indica che il frutto non è ancora maturo.
  • Maleabilità del frutto: è considerato maturo quando il frutto non è né morbido né duro. Per verificare questo aspetto, è necessario un semplice tocco o una pressione più forte.

Inoltre, esiste un altro metodo facile per sapere se l’avocado è maturo, controllando attentamente la zona sotto il picciolo del frutto. Ci sono tre varianti:

  • La zona sotto il picciolo è verde – l’avocado può essere consumato; 
  • La zona sotto il picciolo è marrone – l’avocado è troppo maturo e c’è la possibilità che sia alterato;
  • Non può essere rimosso – l’avocado è ancora acerbo.

Metodi di cottura – avocado maturo

È noto che un avocado perfettamente maturo durerà solo 2 o al massimo 3 giorni. È preferibile acquistare frutti meno maturi, in modo da poterli conservare e consumare per tutta la settimana. Ci sono molte varianti per accelerare il processo di maturazione e ottenere un avocado perfetto per il consumo.

Ecco alcuni metodi efficaci per ottenere un avocado maturo:

Cottura in una busta di carta è un metodo per accelerare il processo di maturazione, in cui il frutto viene inserito in una busta di carta per alcuni giorni in un luogo asciutto e a temperatura ambiente; Se si desidera un consumo più rapido, è possibile aggiungere una banana per accelerare il processo, poiché emette un gas chiamato etilene, importante per questo processo; A seconda della varietà, il tempo di attesa può essere più breve o più lungo. Sono necessari almeno 4 giorni di attesa. In assenza di frutta, è possibile aggiungere 2 cucchiaini di farina nella busta di carta in cui si trova il frutto. La farina assorbe l’umidità e mantiene l’etilene. Avocado al forno in dieci minuti

Una variante semplice è inserire il frutto nel forno in una pellicola di alluminio per 10 minuti a temperatura elevata; La temperatura elevata contribuisce all’emissione di etilene necessario per la cottura; È necessario controllare attentamente il frutto nel forno per ridurre il rischio di perdita della consistenza desiderata; È consigliabile utilizzare questo metodo quando il frutto ha un leggero colore scuro; Se è di colore verde chiaro, è meglio conservarlo in una busta di carta per alcuni giorni.

Avocado cotto nel forno a microonde

È possibile utilizzare il forno a microonde per cuocere un avocado; Si inserisce il frutto intero per circa 30-60 secondi per accelerare il processo di cottura; Questo metodo deve essere utilizzato solo se necessario. Nel forno a microonde, l’avocado perde la sua consistenza cremosa ed emette un forte odore.

Avocado cotto naturalmente 

  • Nonostante non sia un metodo veloce di cottura, è un’alternativa molto utilizzata; 
  • È importante che l’avocado sia lasciato in un luogo più luminoso per almeno 3-4 giorni; 
  • Viene controllato semplicemente premendolo e, se è morbido, il frutto può essere consumato immediatamente; 

Conservazione dell’avocado 

Le varianti di conservazione di questo frutto dipendono molto dalle sue condizioni. Per i frutti maturi, la conservazione avviene in modo diverso. Vi presentiamo i metodi più utilizzati dai consumatori per la conservazione dell’avocado:

Nel congelatore: è possibile conservare questo frutto nel congelatore, ma prima di farlo deve essere preparato. Si consiglia di conservarlo sotto forma di piccoli pezzi (consistenza di patate per purè), spruzzati con un po’ di limone per evitare l’ossidazione; 

In frigorifero: è una variante più semplice di conservazione dei frutti già maturi. Può essere tagliato a metà e inserito in una busta di carta. In questo modo, si evita che la polpa diventi nera. A contatto con l’aria, la polpa si ossida e avrà un aspetto poco piacevole; 

In dispensa: un avocado maturo inserito in una busta di carta e conservato in dispensa può durare circa 7 giorni. È importante controllare la temperatura e non superare i 22°C. Se la temperatura supera questo limite, la durata di conservazione si riduce a 2-3 giorni.

Controindicazioni – Consumo di avocado

  • Le persone che presentano una sensibilità al lattice non dovrebbero consumare avocado, poiché potrebbe verificarsi una reazione allergica a causa dell’aumento del livello di IgE nel corpo;
  • Il consumo di avocado in grandi quantità può contribuire all’aumento di peso. Questo accade a causa del contenuto ricco di nutrienti;
  • Un consumo eccessivo di avocado può causare irritazione a livello gastrointestinale;
  • In caso di problemi al fegato, si consiglia di evitare il consumo di questo frutto;
  • Non è consigliato il consumo di avocado durante l’allattamento, poiché potrebbe diminuire la quantità di latte;
  • Le persone che hanno problemi di ipersensibilità non devono consumare avocado poiché potrebbero verificarsi sintomi come nausea o disturbi della pelle;
  • Se si sta assumendo un farmaco, si consiglia di evitare il consumo di avocado poiché potrebbe diminuire l’efficacia del farmaco;
  • Sebbene a prima vista sembri un effetto benefico per il corpo umano, può anche rappresentare un effetto negativo. Essendo un frutto ricco di beta-sitosterolo, l’avocado può assimilare il colesterolo presente nell’organismo, il che può danneggiarlo.

Speriamo che le informazioni fornite in questo articolo siano utili per fare la scelta corretta riguardo all’avocado!

Storie correlate